TS-19 è il sesto e ultimo episodio della prima stagione della serie televisiva AMC The Walking Dead. L'episodio è stato scritto da Adam Fierro e Frank Darabont ed è stato diretto da Guy Ferland.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Uno strano dottore consente a Rick e al suo gruppo di entrare nel Centro di Controllo Malattie. Ma tutto non è quello che sembra nel loro nuovo rifugio.

Sinossi[modifica | modifica sorgente]

L'episodio si apre con un flashback in cui Shane si assicura che l'ancora privo di conoscenza Rick sia al sicuro dentro l'ospedale durante l'inizio dell'apocalisse zombie. Nel presente, il gruppo di Rick entra nel CCM con l'aiuto dell'unico scienziato rimanente, il dottor Edwin Jenner. Jenner fa loro un esame del sangue per provare che non sono infetti. Il gruppo si gode i lussi dell'edificio, che è auto alimentato ed ha ancora acqua corrente, cibo, alcool e altri comfort. Jenner ammette che è l'unico ricercatore rimasto, dato che gli altri se ne sono andati per la loro famiglia o hanno commesso suicidio. Un ubriaco Shane si confronta con Lori riguardo il suo comportamento insensibile nei suoi confronti dal ritorno di Rick. Più tardi, Jenner mostra al gruppo di Rick cosa ha scoperto dal Soggetto del Test 19, che si tratta in realtà di sua moglie che si è offerta volontaria per essere registrata dopo essere stata morsa, nella speranza di trovare una cura; l'infezione uccide il vettore ma fa riattivare il cervello e rianimare il corpo poco tempo dopo, eliminando ogni caratteristica umana. Jenner era stato in contatto con altre strutture prima che si facessero silenziose. Il gruppo scopre che le riserve di combustibile del generatore sono quasi esaurite; quando saranno vuote, l'edificio entrerà in modalità autodistruzione per eliminare tutte le malattie infettive qui conservate. Jenner sigilla l'edificio, rifiutando di lasciar andare il gruppo di Rick, ma promette che la bomba a vuoto progettata per distruggere l'edificio significherà che moriranno subito. Il gruppo di Rick prova invano a far aprire le porte da Jenner e alla fine Rick lo convince di lasciarli andare per provare a vincere la tragedia piuttosto che essere costretti a morire. Due del gruppo di Rick, Jacqui e Andrea, scelgono di rimanere indietro, ma Dale rifiuta di andarsene senza Andrea e rimane anche lui. Mentre Rick se ne va, Jenner gli sussurra qualcosa all'orecchio. Poco dopo, Andrea cambia idea, non volendo vedere Dale morire, e i due scappano dall'edificio nel momento in cui esplode. I membri sopravvissuti ritornano nei loro veicoli e si allontanano dal fumo del CCM.


Cast e personaggi[modifica | modifica sorgente]

Protagonisti[modifica | modifica sorgente]

Anche protagonista[modifica | modifica sorgente]

Co-Starring[modifica | modifica sorgente]

Morti[modifica | modifica sorgente]

  • Candace Jenner (Viva e Zombificata, Destino confermato)
  • Edwin Jenner
  • Jacqui
  • Numerosi scienziati del CCM (Destino confermato)
  • Numerosi pazienti e personale ospedaliero (Flashback)
  • Diversi soldati militari americani (Flashback)

Produzione[modifica | modifica sorgente]

"TS-19" è stato diretto da Guy Ferland e scritto da Frank Darabont e Adam Fierro. L'attore Noah Emmerich ha fatto un'apparizione sulla serie, interpretando Edwin Jenner, uno dei pochi rimanenti personali medici dedicato a sradicare il virus. La presenza di Emmerich è stata confermata nel novembre 2010. Il creatore Frank Darabont ha prefigurato lo sviluppo dell'episodio lo stesso mese, insieme ai predecessori Vatos e Esperimenti. "Prima che sia tutto detto e fatto, le opinioni e le azioni del gruppo sono divisi". La produttice Gale Anne Hurd aggiunse: "La posta in gioco è più alta, il dissenso si sviluppa, le rivalità si intensificano". Le riprese principali per "Esperimenti" si verificarono al Cobb Energy Performing Arts Center, che è stato rappresentato come il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie. Rispetto al precedente episodio, dove le riprese sono principalmente avvenute fuori il Cobb Energy Performing Arts Center, "TS-19" si è verificato all'interno dell'edificio. Darabont penso all'idea di esplorare il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie. "Quando Frank mi stava proponendo questa idea, dicendo che voleva portarli al CCM e dicendomi tutte le diverse cose che sarebbero uscite da quella storia, la scienza di tutto e l'essere intrappolati in un piccolo posto, stavo immaginando molta roba de 'Il giorno degli zombi'" dichiarò il creatore Robert Kirkman. "Questo era uno dei motivi per cui ero d'accordo con l'idea". Verso la fine dell'episodio, Jenner chiede l'autodistruzione dell'edificio, che esplode poco dopo. Sul set era una installata una lastra che aleggiava con la pirotecnica. La lastra era capovolta per creare un effetto ottico dove le fiamme circolano tra il pannello. Questo creò l'illusione che l'esplosione si stesse espandendo. La sequenza fu divisa in sei tagli differenti; il primo consisteva sulla rottura del vetro dell'edificio, mentre l'ultimo fotogramma si concludeva con il collasso del CCM. Mentre il suo gruppo scappa, Jenner sussurra a Rick qualcosa del virus che ha causato l'apocalisse zombie. Inizialmente, non c'era alcuna indicazione su cosa avesse detto Jenner; il dialogo era stato precedentemente inserito dal copione, ma poi venne tolto. "Sono così lieto che non l'hanno rivelato" disse Andrew Lincoln "perché era sul copione ed era estremamente potente, e ho detto a tutti 'Bruciate questa pagina: Nessuno deve saperlo ad eccezione di Rick e Frank. È brillante che l'abbiano lasciato [come un mistero] - è perfetto, eccellente".

Cast[modifica | modifica sorgente]

Questa è l'ultima apparizione di Jacqui, interpretata da Jeryl Prescott Sales, morta al CCM con il dottor Edwin Jenner, interpretato da Noah Emmerich. Claire Bronson ha interpretato Candace Jenner, che ha lavorato con Edwin al CCM prima di essere infettata e uccisa. Barry Hopkins ha interpretato un paziente ospedaliero. Joyce Liles, Ken Melde, M.V. Oliphant, Mike Senior e Lisa Marie Thomas hanno interpretato dottori e infermieri.

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Indici d'ascolto[modifica | modifica sorgente]

Dopo la sua trasmissione il 5 dicembre 2010, "TS-19" ha attirato 5.97 milioni spettatori e un rating di famiglia del 4.1, indicando che il 4.1% di famiglie che guardano la televisione hanno visto il l'episodio. Dopo due repliche, gli spettatori totali hanno raggiunto gli 8.1 milioni. Al tempo del suo rilascio, "TS-19" fu il programma demograficamente più visto; ha guadagnato un rating del 3.4 sulla fascia demografica 18-49 anni, che indica 4 milioni di spettatori, mentre contemporaneamente conquistò 3.5 milioni di telespettatori nella fascia demografica 25-54 anni secondo la Nielsen Media Research. "TS-19" diventò il programma via cavo più visto del giorno. Il rating e i telespettatori totali sono moderatamente cresciuti dal precedente episodio, "Esperimenti". Nel Regno Unito, l'episodio ha raccolto 492 mila spettatori e divenne la serie televisiva più vista della settimana su FX.

Risposta della critica[modifica | modifica sorgente]

"TS-19" ha guadagnato recensioni favorevoli dalla maggioranza della critica. Eric Goldman di IGN assegna un voto di 8.5 su 10. Michelle Kung di The Wall Street Journal scrive: "La prima stagione di The Walking Dead non finisce esattamente in una nota ottimistica, ma i nostri eroi vengono lasciati a guidare dentro lo sconosciuto dopo essere fuggiti dalla morte sicura al CCM". Josh Jackson di Paste è appassionato dello sviluppo dei personaggi insieme ai vari temi politici affrontati: "Dopo sei episodi, vale la pena affezionarsi ai personaggi. Nonostante qualche monologo pomposo, veloci temperamenti e sfortunati stereotipi, le poche anime viventi di The Walking Dead sono un'attrazione più grande dei non morti. La serie ha passato più tempo su argomenti come il matrimonio, l'essere genitori, infedeltà, perdita, violenza domestica, ruoli di genere, su una piccola scala la politica, lealtà e gentilezza più che colpi mortali. Riempendo il mondo di zombie, Frank Darabont è capace di esplorare le condizioni umane sotto estreme circostante". La progressione dei personaggi e le performance di diversi attori sono stati elogiati. Josh Wiegler di MTV evidenzia come Berntahl, Holden e DeMunn abbiano fatto un ottimo lavoro. Alan Sepinwall di HitFix cita le performance di Lincoln, Holden e di DeMunn come i punti salienti dell'episodio. Mike Ryan di Vanity Fair afferma che lo sviluppo dei personaggi rimane uno dei punti più forti della serie.

Somiglianze con il fumetto[modifica | modifica sorgente]

  • Il gruppo che trova rifugio dentro il CCM è adattato da una scena simile nel settimo volume, dove invece trovano rifugio in una comunità abbandonata chiamata Wiltshire States.
  • Dale che prova a confortare una depressa Andrea è adattato dal sesto volume.
  • Lori che graffia la faccia di Shane è adattato dal sesto volume.
  • Il gruppo che scappa dal CCM prima che esploda è adattato da una scena simile nel nono volume, dove invece sono costretti a fuggire da un'orda di vaganti in Wiltshire States.
  • Il gruppo che guida verso una destinazione sconosciuta è adattato dal nono volume.

Note e curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Prima (e ultima) apparizione di Candace Jenner (Videocassetta, corpo).
  • Ultima apparizione di Jacqui (Viva).
  • Ultima apparizione di Edwin Jenner.
  • Il titolo dell'episodio, TS-19, si riferisce al fatto che la moglie del dottor Edwin Jenner, Candace, è il Test Soggetto 19.
  • Due dei vaganti visti alla fine dell'episodio sono la figlia di Gale Anne Hurd e la figlia di una sua amica.
  • La password di Jenner era 6-9-6-9.
  • Jenner disse che il Test Soggetto 19 resuscitò dopo 2 ore, 1 minuto e 7 secondi. Questo è lo stesso orario che segna l'orologio quando Rick si sveglia dal coma.
  • Robert Kirkman ha espresso che fu deluso su come si è sviluppata la trama del CCM. In una delle sue interviste disse: "Se dovessi farlo di nuovo, non farei l'episodio del CCM. Ha dato possibilmente troppe informazioni ed era un cambiamento troppo grande per la serie. Credo avrebbe potuto esserci un modo migliore per far finire la stagione. Ci sono cose in quell'episodio che non mi sembrano molto dal mondo di The Walking Dead. Ho fatto attenzione nei fumetti a non dire cosa stia succedendo da altri parti del mondo. È qualcosa che sarà divertente da esplorare nelle serie spinoff.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.